My Italian Diary: Roncolo Part 1

6 luglio 2018

Gli ho chiesto: "Quando ci siamo incontrati per la prima volta, hai mai immaginato che saremmo vissuti insieme a casa di tua madre in Italia tre anni dopo?" Abbiamo riso. Sarebbe una situazione abbastanza difficile da indovinare.

Siamo arrivati a casa che ho conosciuto molto bene nel corso degli anni. Ogni centimetro delle pareti coperte da rari dipinti, foto e ceramiche. Innumerevoli serie di piatti e bicchieri decorano la quantità di mobili che riempiono ogni spazio. Bottiglie di vino più vecchie della linea di casa ogni scala. Le tende si inumidiscono con anni di fumo di sigaretta; I pavimenti di marmo, freddi ma eterni.

Abbiamo decorato la tavola con verdure grigliate, carne, formaggio e, naturalmente, il Lambrusco. La mamma di Davide non riusciva a capire che non sono solo nel gusto e nella consistenza della carne. Non lo bramo, né soddisfa la mia pancia. Sono con le verdure come la maggior parte delle persone sono con la carne. Ha piantato un intero orto di verdure per il nostro arrivo, ed è stato sempre confuso quando volevamo mangiarli. Ha una dieta molto rigorosa di pasta, burro, carne e vino. Non beve acqua e assolutamente niente verdura. Sapevamo che stare con lei mentre cercava un posto dove vivere sarebbe stato impegnativo, ma ci siamo ripresi.

Abbiamo cercato di stare lontani, aiutandola contemporaneamente in ogni modo possibile. Ho falciato il prato, Davide ha pulito la piscina, abbiamo pulito la casa e il giardino, tutto il possibile. Non essere in grado di guidare il bastone mi ha tenuto ancora molto più a mio agio con cui mi sentivo a mio agio. Ho fatto 2 passeggiate al giorno per cercare di staccarmi da casa, soprattutto quando avrebbe iniziato a diventare un po 'territoriale, cosa che ho capito.

I primi giorni giravano. Non mi ero ancora reso conto di essermi trasferito a metà strada in tutto il mondo. Il 6, abbiamo mangiato e siamo stati accolti dai nostri amici nel nostro bar preferito - sorseggiando Aperol Spritz come acqua, ridendo, cercando di tenere i pesi lontani dai nostri occhi. Il giorno dopo, abbiamo celebrato il matrimonio del migliore amico d'infanzia di Davide, che mi ha aiutato anche in alcuni momenti molto difficili nelle visite precedenti. Abbiamo dato a tutti un concerto meraviglioso , e festeggiamo fino al mio compleanno fino alle 5 del mattino. Quel matrimonio è ancora uno dei miei ricordi preferiti. Mangiavamo come dei re, bevevamo come marinai e ridevamo come cani selvaggi per tutta la notte.

IMG_3340.JPG

Era terrorizzato che tutta la pasta, la pizza e il pane che stavo mangiando ricreasse quel terribile dolore da endometriosi che temo possa colpire in qualsiasi momento della giornata. Con mia sorpresa, il mio corpo stava finalmente iniziando a sentirsi regolato. Sono stato finalmente in grado di assorbire correttamente i nutrienti e non ho avuto dolore! Ho ancora scelto di stare lontano dalla carne perché so che è una delle cose che di solito mi dà l'infiammazione, a seconda di dove viene. "Come posso non mangiare tutta questa carne senza offendere la mamma di Davide?" Pensavo tra me e me ad ogni pasto. Ogni giorno, lei e Davide andavano a fare una nuotata in piscina. Durante questo tempo, preparavo rapidamente qualsiasi verdura possibile dal giardino in modo che potessi avere solo un piccolo assaggio di carne, per evitare di offenderla, e avere ancora un ventre pieno di salutare bontà dal giardino.

IMG_3341.JPG

Ho fatto tutto il possibile per mostrarle quanto siamo grati per la sua ospitalità mentre cerchiamo un posto dove vivere. Ci sono stati molti momenti in cui sembrava che non fosse mai abbastanza. Ho provato così tanto a mordere il proiettile e non dire niente a Davide perché sapevo che mi avrebbe difeso, creando inavvertitamente un litigio tra lui e sua madre, e sarebbe stato tutto sulle sue spalle. In ogni momento difficile, sento mia madre nella mia testa, "Uccidili con gentilezza", dice sempre. Ogni volta che sentivo che stavo per scoppiare, correvo su per la montagna fino al parco, e fissavo il panorama mozzafiato del castello e della valle sottostante. Durante la discesa, avrei mangiato il maggior numero possibile di mora selvatica e di fichi freschi e pieni, fino a quando il mio stomaco non ce la faceva più. Ho trovato il mio posto felice - la mia fuga.

IMG_4142.jpg
Alyssa D'AdamoComment