My Italian Diary: The Departure

4 luglio 2018

Domani. Mi trasferirò in Italia ... domani. Quasi tutta la mia famiglia è qui per celebrare la festa, per celebrare la nostra mossa, il mio compleanno - questo è un grande giorno! Il cielo è luminoso, le onde sono calme e abbiamo cibo buono e fresco per il resto dell'estate. Questa mossa è qualcosa che ho voluto fare per tutta la mia vita. Come potrei pensarci due volte ?? Non guardare mamma. SOPRATTUTTO non guardare papà. Non guardare nessuno. Vai nella stanza di Carly, chiudi la porta e fallo uscire.

Non sono nemmeno riuscito a raggiungere il letto per piangere comodamente. Davide aprì la porta e mi trovò raggomitolato in una palla oltre il bordo del letto: le mie gambe si riversarono sul pavimento, con una faccia coperta da una forte miscela di moccio e lacrime. "La mia Lulu", disse dopo aver gentilmente spinto i capelli di lato "per favore amore mio, cosa posso fare per te? Come posso aiutarti? "" Mamma, "dissi" ho bisogno di mia madre ".

Non importa quale sia l'età, non ci sarà mai un sentimento confortante come se tua madre ti strofini la schiena e ti dica che andrà tutto bene. "Sono così orgoglioso di te", ha detto. Sapevo che anche lei lo intendeva. Dopo alcuni minuti, riuscii a riprendere fiato abbastanza da rientrare nella mia vacanza preferita.

È incredibilmente difficile enfatizzare quello che la mia famiglia significa per me. Abbiamo spostato le montagne insieme e, in molti modi, abbiamo ridefinito cosa significa vivere. Ogni momento che trascorro con loro è davvero prezioso per me. Questo era, ed è ancora la mia unica paura di trasferirsi così lontano. Mi preoccupo sempre di me se succede qualcosa a loro. La morte è sempre stata una parte molto contemporanea della mia vita, e ho imparato ad accettarlo, ma naturalmente c'è sempre l'inevitabile paura di colpire; specialmente mentre sono così lontano. 

Sono così fortunato ad avere una famiglia che sostiene i miei sogni, non importa quanto grandi o stravaganti possano essere. Non mi supportano solo con le parole, neanche. Ogni volta che vedo la mia famiglia, sono sempre grandi baci e abbracci, pasti salutari, conversazioni intellettuali e una connessione molto forte con chi ci siamo evoluti nel corso degli anni. 

Abbiamo cantato tanti auguri a mio padre ea me, come ogni anno. Quest'anno è stato un po 'diverso, però. La mia torta preferita (torta alla Napoleon di La Deliziosa a Poughkeepsie) mancava quest'anno perché l'endometriosi non è molto clemente con tanto zucchero. Anche mio cugino, che per me è come una sorella, quest'anno non è stato in grado di partecipare ai festeggiamenti. C'erano così tante cose che mi rendevano ancora più triste, ma così tante benedizioni allo stesso tempo. La sorella di mio padre e la sua famiglia erano in grado di unirsi a noi, che era uno dei più grandi regali di compleanno che avrei potuto chiedere. Mio cugino, che si è trasferito in Colorado, ha sorpreso tutti e vedere lo sguardo sui volti dei suoi genitori era così incredibile. Avevamo molti amici che si univano a noi, che sono sempre presi come una famiglia.

Dopo i felici compleanni, mio padre era ansioso di mettersi in viaggio prima che il traffico diventasse cattivo, e prima voleva rendersi conto che quello era l'ultimo momento in cui mi avrebbe visto per un po 'di tempo. Ma ho promesso alla mia famiglia che io e Davide faremo un mini concerto per loro dato che mi rifiuto quasi sempre di cantare di fronte a loro. Accettò di rimanere per ascoltare, ma sapevo che il suo cuore era dolorante. Ama quando canto, e per lui questo concerto era una rappresentazione di me che me ne andavo. Respiro profondo. Non guardare nessuno. Canta e basta. Respirare.

Mio padre e io abbiamo sempre avuto una relazione molto inespressa, complessa e vulnerabile. Ci capiamo semplicemente l'un l'altro, specialmente quando gli altri no. Negli ultimi anni, in particolare, la nostra comprensione reciproca è cresciuta immensamente. Abbiamo formato un rispetto ritrovato l'uno per l'altro. Non solo padre-figlia ... più come umano per l'uomo. Questa volta, però, è stato un po 'più difficile trovare una comprensione.

Rimanemmo in silenzio sulla veranda di casa di mia zia e zio sul Long Island Sound. I suoi grandi occhi blu cominciarono a riempirsi di lacrime. "Hai tutta la tua vita qui, Alyssa," mormorò, "tornare a casa non significa che tu abbia fallito. Ricordalo. "Lo ricorderò per il resto della mia vita. Ci siamo stretti l'un l'altro, abbiamo detto "Ti amo", e lui ha guidato via incapace di guardarmi indietro - la sua bambina, cresciuta, sulla sua strada per vivere in tutto il mondo, piangendo al solo sentimento di dire a suo padre come molto lo ama.

Mi ritirai immediatamente nella stanza di Carly per lasciarlo uscire (di nuovo), dove fui rapidamente accolto dalle forti domande nella mia mente del perché stavo facendo questo. Questa volta, molti dei miei familiari e amici sono venuti in mio soccorso. Una volta che ero pronto, ci siamo diretti verso la spiaggia per vedere insieme i fuochi d'artificio - una tradizione che dura da sempre e che ha sempre un posto speciale nel mio cuore. La serata si è chiusa con molte risate, qualche bicchiere di vino e una grande conversazione. Il mio cuore si sentiva così in conflitto. Lo stavo facendo. Domani inizierei l'inizio di me seguendo i miei sogni di trasferirmi in Italia. Ma la sensazione di lasciare la mia famiglia alle spalle mi perseguita ancora, anche se mi hanno rallegrato per tutto il tempo.

Giovedì 5 luglio 2018 - Il volo

Ho avuto un classico bagel di Long Island, scambiato risate e ricordi proprio come ogni 'giorno dopo il quarto' prima. Questa volta, però, stavo correndo per assicurarmi di avere tutto - non si poteva più tornare indietro. "Siamo pronti?" Hanno detto. "Penso di sì!" Urlai mentre stavo nervosamente a frugare nell'insalata che mia sorella mi aveva preparato per il viaggio. Non mi rendevo conto, questo era ancora un altro gruppo di addii. Mia sorella stava tornando a est e non si univa a noi mentre andavamo all'aeroporto. La tenni stretta, sapendo che non sarebbe passato molto tempo prima che la vedessi di nuovo. Una volta arrivati a JFK, mi ci è voluto tutto per smettere di abbracciare mia madre - per andarmene, attraversare quella linea di sicurezza e salire sull'aereo. Continuai a girarmi per vederla, mia zia e mio zio, e il cugino che stava lì a salutare. Ricordo di aver avuto paura di dimenticare quello che i loro abbracci sentivano;

Dopo 20 minuti di distribuzione del peso tra le borse e alcuni Arrested Developmentclip per tirarmi su di morale, eravamo al cancello. Sentivo questa energia travolgente che mi spingeva sull'aereo, nonostante quanto volessi la mia famiglia al mio fianco. Ho dato un'ultima occhiata alla schermata di partenza. "New York JFK a Milano Malpensa", si legge. New York mi ha formato per quello che sono oggi. Non potevo avvolgere la mia mente lasciandola tutta alle spalle. Mi sono trasferito a Brooklyn con due gatti, tre posti di lavoro e una vista della spazzatura dal nostro condominio. Ogni singola esperienza (indimenticabile), le persone che ho incontrato e le scelte che ho fatto mi hanno portato dove sono in questo momento. Ho lasciato Brooklyn vivendo con il mio ragazzo italiano in una grande camera da letto, con vista sullo skyline di New York, e una carriera di successo nella produzione di video. Ed eccomi con un biglietto di sola andata per un posto che ho sempre sognato di vivere. Avevo appena ottenuto la cittadinanza italianasolo due mesi prima, e sembrava che tutto stesse andando a posto. Guardai Davide: i suoi capelli ricci e selvaggi, il suo sorriso caloroso e il suo braccio rassicurante stretto alla mia spalla. "Andrà tutto bene, mia Lulu," disse mentre mi baciava la fronte. Lo stiamo facendo!

 18 June 2018 - Jazz Age Lawn Party (one of my favorite days of the year)

18 June 2018 - Jazz Age Lawn Party (one of my favorite days of the year)

 29 June 2018 - About 1/4 of my cousins, visiting my Great Uncle’s old home.

29 June 2018 - About 1/4 of my cousins, visiting my Great Uncle’s old home.

 3 July 2018 - On our way out to dinner - Long Island

3 July 2018 - On our way out to dinner - Long Island

 4 July 2018 - Adrianne & Davide during fireworks

4 July 2018 - Adrianne & Davide during fireworks

Alyssa D'AdamoComment